la musica dedicata a Santa Lucia

ultimo aggiornamento: venerdì 29 novembre 2002

La magica notte di Santa Luciaun CD con canzoni e filastrocche

titolo:

La magica notte di Santa Lucia

musiche:

Cristina Paltrinieri

arrangiamenti:

Vittorio Paltrinieri

cantato da:

coro NEW DAY

anno di pubblicazione:

2002

 il CD contiene 10 canzoni e alcune basi musicali; è allegato al libro "La magica notte di Santa Lucia"

un assaggio della canzone "La notte di Santa Lucia", traccia 1 del CD

ringraziamo il coro NEW DAY e l'Editore per la collaborazione

 

un coro:

nome:

Chor "Santa Lucia" Wolhusen

provenienza: Wolhusen - Svizzera

 

 

Giorgio Li Calziun CD di jazz:

titolo

Santa Lucia

autore:

Giorgio Li Calzi

edito da:

Polosud edizioni musicali, Napoli

anno di pubblicazione:

1997

Interessante CD di musica classica napoletana jazz che contiene 10 brani tra i quali DICITENCELLO VUJE, 'NA SERA 'E MAGGIO, SANTA LUCIA, ecc. riletti intelligentemente in chiave jazzistica moderna e con una strumentazione acustica ed elettronica.

Arrangiato e prodotto da Giorgio Li Calzi, polistrumentista (campionatori, pianoforte, tromba, ghironda).

ascolto di "Santa Lucia" tratto dalla traccia 4 del CD

ringraziamo per la collaborazione le Edizioni Musicali Polosud

 

 

 

una canzone pop:

titolo

Santa Lucia

autori:

i Pooh

C'è una strada nel centro della mia città
dove i portici fanno ombra
ed una volta passava il tram
e negli anni di piombo
ci passavano i cortei
ma in quegli anni a casa io non c'ero mai.
Siam passati stasera tardi, nevicava
come dentro le cartoline
di quel Natale che non c'è più
non perché c'è più fretta, più soldi in giro
o più TV
ma perché siam più grandi sia io che tu.
Nella notte più lunga dell'anno perdonami se
faccio un passo nel tempo distante da te.
Pomeriggi lontani di un attimo fa
Santa Lucia dei miei anni facili
di una cena in città con mio padre una sera.
Poi un colpo di vita e prendemmo un taxi
e come a un uomo lui mi parlò di se
sembra passato un minuto da quel momento.
Mi ricordo gli amori grandi più di me
aspettati sotto gli ombrelli
di fumo dolce malinconia.
Oggi tutto è più chiaro
quel che mi manca e quel che ho
però lasciami solo, se io sogno un po'.
Nella notte più lunga dell'anno, perdonami se
faccio un passo nel tempo e senza di te.
Mezzanotte lontana di un attimo fa
Santa Lucia cosa c'è dietro l'angolo
chi mi aspetta di là oltre la neve.
Quante stelle di zucchero, quante bugie
città per fare figli o per andarmene
o per cercarmi da capo su strade nuove.

 

 

un'altra canzone di un cantautore:

titolo

Santa Lucia

autore:

Francesco De Gregori

Santa Lucia,
per tutti quelli che hanno occhi
e un cuore che non basta agli occhi
e per la tranquillità
di chi va per mare
e per ogni lacrima sul tuo vestito,
per chi non ha capito.
Santa Lucia
per chi beve di notte
e di notte muore e di notte legge
e cade sul suo ultimo metro,
per gli amici che vanno
e ritornano indietro
e hanno perduto l'anima
e le ali.
Per chi vive all'incrocio dei venti
ed è bruciato vivo,
per le persone facili
che non hanno dubbi mai,
per la nostra corona di stelle e di spine,
per la nostra paura del buio
e della fantasia.
Santa Lucia,
il violino dei poveri è una barca sfondata
e un ragazzino al secondo piano che canta,
ride e stona perché vada lontano,
fa che gli sia dolce anche la pioggia nelle scarpe,
anche la solitudine.

 

 

una canzone della tradizione napoletana

titolo

Santa Lucia

autore:

Anonimo / Cottrau

data:

1850

Comme se frícceca la luna chiena...
lo mare ride, ll'aria è serena...
Vuje che facite 'mmiez'a la via?
Santa Lucia! Santa Lucia!

Stu viento frisco, fa risciatare,
chi vò' spassarse jènno pe' mare...
E' pronta e lesta la varca mia...
Santa Lucia! Santa Lucia!

Spartito Santa Lucia La tènna è posta pe' fá na cena...
e quanno stace la panza chiena,
non c'è la mínema melanconia!
Santa Lucia! Santa Lucia!

Pòzzo accostare la varca mia?
Santa Lucia! Santa Lucia!...


 

una canzone della tradizione napoletana

titolo

Santa Lucia luntana

Santa Lucia lontana

autore:

E. A. Mario

data:

1919

Partono 'e bastimente
pe' terre assaje luntane...
Cántano a buordo:
só' Napulitane!
Cantano pe' tramente
'o golfo giá scumpare,
e 'a luna, 'a miez'ô mare,
nu poco 'e Napule
lle fa vedé...

Partono i bastimenti
per terre molto lontane,
cantano a bordo:
sono napoletani!
cantano e intanto
il golfo scompare già,
e la luna in mezzo al mare,
fa vedere loro
un poco di Napoli...

Santa Lucia!
Luntano 'a te,
quanta malincunia!
Se gira 'o munno sano,
se va a cercá furtuna...
ma, quanno sponta 'a luna,
luntano 'a Napule
nun se pò stá!

Santa Lucia,
lontano da te
quanta nostalgia!
Si gira il mondo intero,
si va a cercare fortuna,
ma quando spunta la luna
lontano da Napoli
non si può stare.

E sònano...Ma 'e mmane
trèmmano 'ncopp''e ccorde...
Quanta ricorde, ahimmé,
quanta ricorde...
E 'o core nun 'o sane
nemmeno cu 'e ccanzone:
Sentenno voce e suone,
se mette a chiagnere
ca vò' turná...

E suonano... ma le mani
tremano sulle corde...
quanti ricordi, ahimè,
quanti ricordi!
E il cuore non lo guarisci
nemmeno con le canzoni,
sentendo voci e suoni,
si mette a piangere
perchè vuole tornare!

Santa Lucia!
Luntano 'a te,
quanta malincunia!
Se gira 'o munno sano,
se va a cercá furtuna...
ma, quanno sponta 'a luna,
luntano 'a Napule
nun se pò stá!

Santa Lucia,
lontano da te
quanta nostalgia!
Si gira il mondo intero,
si va a cercare fortuna,
ma quando spunta la luna
lontano da Napoli
non si può stare.

Santa Lucia, tu tiene
sulo nu poco 'e mare...
ma, cchiù luntana staje,
cchiù bella pare...
E' 'o canto d''e Ssirene
ca tesse ancora 'e rrezze!
Core nun vò' ricchezze:
si è nato a Napule,
ce vò' murí!
Santa Lucia tu tieni
solo un poco di mare,
ma più sei lontana,
più sembri bella!
E' il canto delle Sirene
che tesse ancora le reti,
il cuore non vuole ricchezze:
se è nato a Napoli
ci vuole morire!

Santa Lucia!
Luntano 'a te,
quanta malincunia!
Se gira 'o munno sano,
se va a cercá furtuna...
ma, quanno sponta 'a luna,
luntano 'a Napule
nun se pò stá!
Santa Lucia,
Luntano 'a te,
quanta malincunia!

Santa Lucia,
lontano da te
quanta nostalgia!
Si gira il mondo intero,
si va a cercare fortuna,
ma quando spunta la luna
lontano da Napoli
non si può stare!
Santa Lucia,
lontano da te,
quanta malinconia